Zero schede, nessun decoderbuffering, immagini sgranate o fastidiosi pop-up come accade sui siti di streaming gratis,basta un contatto su Skype e una ricarica anonima eseguita presso un qualsiasi tabaccaio con carta prepagata. Una volta incassata la cifra pattuita, il fornitore del servizio illegale invia una playlist da aprire con un semplice click.

Rischiano fino a 3 anni di reclusione e 25mila euro di multa, coloro che usufruiscono dell’intero pacchetto acquistato. La mente della truffa rischia invece una condanna fino a 4 anni perché gli viene contestata la frode con “fini di lucro”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO