E ‘giunto il momento della presentazione della tanto attesa Release Candidate 1 per Kodi V16.

Cosa è cambiato in Kodi 16?

  • Implementato il nuovo DirectX11 per Windows, continua ad essere funzionante anche per le schede video DirectX9;
  • Registrazione degli eventi;
  • Le impostazioni delle skin ora vengono memorizzate in file separati rispetto a qualsiasi altro add-on, rendendo la migrazione delle impostazioni molto più facile;
  • La risorsa Immagine add-on fornire un unico punto di accesso per le skin, permette di condividere immagini utilizzate come icone Movie Studio e case discografiche, in modo tale da risparmiare un bel po ‘di spazio e banda;
  • • L’audio DSP (Digital Signal Processing) add-on facilita la configurazione, integrando equalizzatori, elaborazione del suono, gestione surround e altro;
  • La sezione PVR / DVR è stata ampliata e migliorata, ora gestisce anche la registrazione delle serie;
  • Miglioramenti per la biblioteca musicale che permette di eseguire la scansione della libreria quando si aggiungono nuove canzoni e una migliore scansione tag;
  • Integrata la funzione “pressione a lungo dei pulsanti” per qualsiasi telecomando, permettendo così di estendere la funzionalità di un singolo pulsante gestendo ora due funzionicontemporaneamente;
  • L’interfaccia utente supporta ora un nuovo effetto di profondità stereoscopico per televisori 3D o cuffie VR;
  • Estesa l’integrazione di server/client UPnP tra le installazioni Kodi;
  • Android ora supporta un rendering di superficie che mantiene l’interfaccia alla risoluzione HD, mentre consente la riproduzione di 4K sui dispositivi supportati;
  • Rimozione del libstagefright infame su Android, la piattaforma Android ora ha un MediaCodec completamente fetaured;
  • Add-on Manager ha subito modifiche pesanti, comprende una struttura leggermente diversa, per ogni add-on il pulsante on/off per gli aggiornamenti automatici;
  • Estensione  dei layout di tastiera che comprendono anche il coreano e cinese;
  • Migliorato il supporto multi-touch, funzionante ora anche su Linux;
  • Fornisce agli sviluppatori di skin una piattaforma più affidabile su cui lavorare e ridurre il carico di lavoro per l’adeguamento alle nuove versioni Kodi;
  • Notevolmente migliorato riproduzione audio e video in generale;

Tante belle novità introdotte nella v16 di Kodi, ma ricordiamo che se vi piace una versione precedente di Kodi per qualsiasi motivo, potete continuare a utilizzarla.

 

Se volete provare l’ultima release di KODI, questo è link: Download KODI v16

2 COMMENTI

  1. Vorrei solo sapere se installare la nuova release comporta il reset del programma oppure mantiene intatte tutte le impostazioni e addon precedenti. grazie.

LASCIA UN COMMENTO